Jogger silhouette running on the beach at sunset
Lorenzo Paoli
Il Coach delle Abitudini
Lorenzo Paoli » Blog
L’abitudine alla crescita
Jogger silhouette running on the beach at sunset

Quando pensiamo alle routine, ci viene subito in mente qualcosa di noioso. Invece, sono le routine che fanno vincere le Olimpiadi agli atleti, rendono grandi le aziende, e ci fanno raggiungere vendite straordinarie.
Costruire routine eccellenti è quello che crea il nostro successo: se ci affidiamo alle “vendite eroiche”, cioè successi sporadici non replicabili, riusciremo a stento a sopravvivere.
Il problema è che le routine possono diventare lo scopo della nostra giornata. “faccio quello che devo fare e poi ho finito”. Oppure i tempi cambiano, mentre noi manteniamo sempre gli stessi comportamenti. Quando non arrivano i risultati desiderati ci stupiamo perché pensiamo, “ma o ho lavorato duramente!” così ci diciamo, “nonostante mi faccia in quattro, i risultati non arrivano. Sarà la crisi!”
Le routine di successo non sono come ce le immaginiamo. Solitamente pensiamo ad una routine come qualcosa di circolare, che si ripete sempre. In realtà, le abitudini più efficaci sono a spirale, con un diametro che cresce in continuazione.

Insomma, nella costruzione delle nostre routine ci giochiamo il nostro futuro, per cui occorre essere ambiziosi. Molto. Non è un consiglio motivazionale, per darti la carica alla mattina. L’atteggiamento ambizioso è una questione strategica. Quando infatti ci diamo un obiettivo, pianifichiamo a tavolino le azioni che dovrebbero portarci a raggiungerlo. Il problema è che l’ambiente esterno ci ostacola: cambiamenti, crisi, concorrenza, guerra dei prezzi. Perciò rischiamo spesso di raggiungere risultati molto inferiori alle nostre aspettative. Questo effetto è ben conosciuto nell’aeronautica, dove i piloti dei voli commerciali adottano una tecnica detta crabbing per contrastare i venti trasversali che spingerebbero l’aeromobile fuori rotta. Per arrivare a destinazione e atterrare in modo corretto, i piloti devono spingere i motori più del necessario e a volte in una direzione diversa rispetto al traguardo, per annullare l’effetto del vento contrario. Essere ambiziosi significa mirare molto in alto e allo stesso tempo adottare comportamenti ed abitudini che supportino tale obiettivo. Saranno comportamenti molto diversi, più intensi e creativi, che aiuteranno a contrastare i “venti contrari” del mercato e della vita.
• Definisci una meta molto ambiziosa che vuoi raggiungere; la situazione ideale. Non può essere irrealistica, ma deve essere assolutamente sfidante. Mantieni questo traguardo come un faro che ti indichi la direzione.
• Definisci i comportamenti e gli atteggiamenti necessari per arrivare a quell’obiettivo. Sii creativo: sicuramente, dovrai adottare comportamenti nuovi. Noterai come spesso ti comporterai come le “persone di successo” del tuo settore, di cui leggi sui giornali.
• Adotta comportamenti efficaci ed intensi, non allungare semplicemente la giornata di lavoro. Spesso non serve. Quali sono le azioni che faranno veramente la differenza?
• Fai esercizio fisico regolare. Ti aiuterà a bilanciare le energie spese e ti regalerà un profondo senso di benessere e vitalità. Un ottimo esercizio è andare a correre. Ti aiuta a “meditare”, oltre che a stare in forma. Molte idee creative vengono dai momenti in cui non stiamo lavorando.
Le routine di questo tipo creano l’effetto domino, che rappresenta il segreto di molte persone ed aziende di grande successo.
Nel 2001 un fisico del centro di ricerca Exploratorium di San Francisco, ha creato 8 tessere del domino, una il 50% più grande dell’altra. Un altro ricercatore, Lorne Whitehead, infatti, anni prima, aveva scoperto che una tessera del domino poteva abbatterne un’altra fino al 50% più grande. Risultato? Una tessera di pochi centimetri di altezza, grazie alla progressione, ha abbattuto l’ottava, alta più di un metro. Se il fisico fosse andato avanti, la tessera n. 31 sarebbe stata 1000 metri più alta del monte Everest.
Il successo in un settore arriva dal fare sì che i primi, piccoli passi, portino a fare passi sempre più grandi e a risultati sempre più importanti. Non è un cammino lineare: dobbiamo cercare abitudini e atteggiamenti che ci portino ad una progressione quasi geometrica. Prima di tutto, il successo in un settore è sequenziale: è spesso inutile cercare di fare mille cose simultaneamente e accontentare tutti. Ecco perché, soprattutto oggi, è molto più facile crescere in una nicchia di mercato, anche se piccola, e poi farsi conoscere al grande pubblico.
L’effetto domino può essere creato con abitudini particolari:
1. Guardare il risultato che vogliamo e calcolare quali sono le “tessere del domino” fondamentali che dovremo fare cadere. Rivedere regolarmente il percorso è importante per controllare se stiamo facendo i processi giusti.
2. Chiedersi qual è il successivo passo che dobbiamo fare, e non quello che possiamo fare. Sarà un passo leggermente più grande, ma che ci darà risultati molto superiori. Altrimenti rischiamo di procedere per anni sempre nella stessa strada, senza nessuna crescita.
3. Quando incontriamo un ostacolo, forse significa che la “tessera del domino” che stiamo cercando di abbattere è troppo grande. Fermati un momento e chiediti: “quali altri passi devo prima fare, in sequenza, per poterla abbattere e superare?”

Articolo di Lorenzo Paoli – Coach delle Abitudini su V+ di maggio 2014

3 pensieri su “L’abitudine alla crescita”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>