Troppe informazioni sono come nessuna informazione

Troppe informazioni sono come nessuna informazione

Troppe informazioni sono come nessuna informazione

Una volta sapevamo poco del mondo intorno a noi. Oggi chiedete a un ragazzino di 15 anni quali sono le regioni principali della Mongolia, qual è il punto di fusione del tungsteno e come si possa costruire un elicottero, e in pochi minuti vi darà tutte le risposte che cercate: è sufficiente una connessione internet. Siamo in un periodo di infobesità: tutti, ma proprio tutti, hanno il sapere a portata di click.

Oggi la condivisione della conoscenza è spesso vista come calamita di opportunità e non come rischio

Non è raro vedere consulenti e aziende leader di settore condividere gratuitamente le loro strategie nel mondo, perché oggi la condivisione della conoscenza è spesso vista come calamita di opportunità e non come rischio. Conoscere, infatti, ora non è più abbastanza, anzi: una delle competenze più utili dell’uomo moderno è disimparare. Pensiamoci: possiamo imparare in un attimo, su internet, come costruire un business plan, lanciare un’azienda di successo, fare pubblicità online, conquistare una nicchia di mercato. Tuttavia ancora oggi più della metà delle startup fallisce dopo soli tre anni.

Continua a leggere l’articolo.