Il freelance che voleva rimanere sconosciuto

Il freelance che voleva rimanere sconosciuto

Il freelance che voleva rimanere sconosciuto

Sto passeggiando per i corridoi dell’azienda insieme al Manager che mi ha chiamato e stiamo discutendo dei progetti di Coaching in cui sono coinvolto. Ad un certo punto mi dice: “sai che vedo sempre i tuoi video?” Per quello mi ha scelto e per quello vuole discutere di nuovi progetti per l’anno successivo. Attraversiamo una sala molto bella di formazione e mi dice: “una formatrice che è venuta qui qualche settimana fa ha proiettato un tuo video alla classe.”
Questi sono solo alcuni dei segnali che mi fanno dire che essere sui social media e su Internet in generale sia fondamentale, per un imprenditore e un freelance.
Mi stupisco sempre di quanto i liberi professionisti non riconoscano la grande opportunità che ci è stata data: con YouTube e Facebook, abbiamo un canale TV che ci permette di raggiungere esattamente il pubblico che vogliamo e diventare rilevanti nella mente di clienti per noi importanti. Sai quante volte i clienti mi hanno detto che mi hanno scelto per i video o gli articoli che ho scritto?
Eppure il freelance medio mi dice che non ha tempo.
Posso capirlo, ma non è un problema di tempo: è un problema di organizzazione e priorità.

Due sono gli elementi fondamentali di un’agenda per chi vuole crescere e guadagnare di più: il lavoro, ovviamente, che una persona deve svolgere, e le attività di marketing e branding per posizionarsi sul mercato.
Se non lavori su questi due aspetti della tua agenda, sarai sempre reattivo: sarai sempre costretto a rispondere alle esigenze del mercato e, dato che non hai un flusso costante di clienti di alta qualità, spesso sei costretto a sopportare clienti di bassa qualità e di lavorare tanto per guadagnare poco.Un elemento fondamentale dell’agenda di un professionista che vuole crescere è la pianificazione della sua crescita tramite Internet.
Una crescita che i professionisti di una volta non potevano sfruttare: troppo costoso e poco efficiente. Inserire un articolo sul Sole 24 Ore, per quanto prestigioso, avrebbe dato pochi risultati: un giorno e il tuo articolo diventa carta straccia. Oggi, un tuo articolo rimane per sempre su Internet.

Uno dei miei migliori clienti oggi per cui, con la mia azienda di Change Management Novaxia, stiamo facendo un cambiamento a livello europeo, l’ho conosciuto tramite LinkedIn.
Stiamo parlando di un top manager difficile da raggiungere con i canali tradizionali, che però mi seguiva da tempo su Internet. Leggeva i miei articoli, vedeva i miei video e quando è arrivata la necessità di avere un Coach, mi ha chiamato.

Non avere una parte dell’agenda dedicata a questa attività significa decidere di non crescere e di rimanere schiavo di standard molto bassi nel mercato, insieme a migliaia di altri professionisti.Inoltre, spesso il professionista pensa che siano necessarie giornate di lavoro per preparare un’agenda editoriale, quando invece basta mezza giornata alla settimana, spesso per preparare anche due settimane di contenuti.

Vuoi saperne di più: vai al mio corso sull’organizzazione del freelance

Sapere come organizzare la propria attività da freelance è importante per evitare lo stress e scarsi guadagni.

PARTI ALLA GRANDE NEL 2019
La guida per i freelance che vogliono crescere
Vuoi moltiplicare la tua tariffa e diventare uno dei freelance più richiesti del mercato?

L'evento in Italia per freelance che vogliono crescere

10-11 Novembre 2018
L'evento dove freelance da tutta Italia impareranno strategie di branding e marketing efficaci per crescere come professionisti, aumentare la tariffa e lavorare con i migliori clienti sul mercato.
Vai alla pagina
Milano, Hotel Cà Granda