Storytelling – stai raccontando il vero problema del tuo cliente?

Storytelling – stai raccontando il vero problema del tuo cliente?

Storytelling – stai raccontando il vero problema del tuo cliente?

La maggior parte dei professionisti non sa raccontare storie. Per questo non sono differenziati e non emergono come leader del loro settore – perché non riescono a connettersi con i loro potenziali clienti. O meglio, con i veri problemi dei potenziali clienti.
Il freelance – come del resto l’azienda media – parla di prodotti e servizi, che però soddisfano solo un bisogno superficiale della persona. Dato che migliaia di professionisti offrono gli stessi prodotti e servizi, il potenziale cliente non sa come scegliere – e allora contratta sul prezzo. Perché pagare di più per un valore che non vedo?
Oppure scelgono il professionista che riesce a parlare dei loro bisogni profondi, quelli che vogliono soddisfare tramite l’acquisto dei prodotti o dei servizi venduti da qualcuno.
Io per tanti anni ho lavorato come traduttore e ho ancora un’agenzia di traduzioni. Parliamoci chiaro: nessuno vuole una traduzione. La traduzione di un testo è un costo, punto. Anche quando questa traduzione è per il catalogo dei tuoi prodotti che devi vendere all’estero, se potessi evitarla, lo faresti volentieri. Inoltre, la traduzione è di solito affidata ad un responsabile in azienda che ha tante altre cose a cui pensare e che quindi vede la traduzione, oltre che come un costo, anche come un fastidio.
La traduzione non è un viaggio, un film, un album di musica, una cena al ristorante, cose che vogliamo perché ci fanno sentire bene: è un prodotto che soddisfa un bisogno superficiale da levarsi il prima possibile. Come per un trapano, che noi compriamo per i buchi che fa nel muro, e non certo perché ci piace guardarlo – tranne gli appassionati del fai da te, che sognano il trapano per mesi prima di comprare quello giusto, che poi spolverano ogni giorno come se fosse un Lamborghini. In effetti, nessuno compra un trapano (bisogno superficiale) – tutti comprano il buco che fai il trapano, per avere ad esempio una parete decorata (bisogno profondo).
Fare storytelling bene significa comunicare questi bisogni più profondi e non il prodotto o servizio, che ti rende immediatamente uguale agli altri. Guarda la differenza.

  • Vendo trapani (bisogno superficiale).

  • La soluzione per decorare la tua casa e sorprendere i tuoi ospiti (bisogno profondo).

La differenza è sostanziale: la persona non vuole un trapano, ma deve soddisfare un bisogno più profondo. Magari si vergogna di invitare le persone a casa perché non è ristrutturata e vorrebbe una casa diversa.
E per le traduzioni? Dobbiamo sicuramente andare oltre il bisogno superficiale delle traduzioni e pensare al bisogno profondo. Pensa al responsabile costretto a gestire una traduzione, senza neanche sapere come fare. Quale è il suo bisogno più profondo? Che si risolva il prima possibile, senza problemi. Il responsabile ha paura di scegliere un traduttore che consegnerà in ritardo, oppure che farà una cattiva traduzione, e poi c’è il problema della terminologia specifica dell’azienda. E allora come possiamo comunicare i suoi bisogni profondi? Ecco qui un esempio:

  • Vendo traduzioni (bisogno superficiale)

  • I nostri project manager consegneranno traduzioni con la vostra terminologia, prima della scadenza, lasciandovi liberi di fare altro. Con noi, vi dimenticherete delle vostre traduzioni, pensiamo a tutto noi.

Senti che nella seconda parte non parliamo tanto di traduzioni come prodotto, ma parliamo delle procedure per risolvere il problema profondo del responsabile che si sente rassicurato nel sapere che ci sono project manager che lo seguiranno, che lui non dovrà fare niente e che la consegna sarà rispettata?
Se i tuoi testi sul sito web non convertono, se non riesci a vendere con i tuoi post sui social media, o i tuoi cataloghi, o hai prodotti/servizi obsoleti, oppure non stai comunicando in modo adeguato. Comunica i bisogni profondi e attrarrai l’interesse di molte persone che vogliono risolvere un problema. Un vero problema.

Sei un professionista e vuoi aumentare le vendite grazie alla comunicazione? Acquista il nostro corso di storytelling pratico per diventare uno storyteller che racconta storie memorabili. Vai subito al corso

Impara a comunicare una storia per emergere, vendere ed essere ricordato

PARTI ALLA GRANDE NEL 2019
La guida per i freelance che vogliono crescere
Vuoi moltiplicare la tua tariffa e diventare uno dei freelance più richiesti del mercato?

L'evento in Italia per freelance che vogliono crescere

10-11 Novembre 2018
L'evento dove freelance da tutta Italia impareranno strategie di branding e marketing efficaci per crescere come professionisti, aumentare la tariffa e lavorare con i migliori clienti sul mercato.
Vai alla pagina
Milano, Hotel Cà Granda